light-painting photo

Cos'è Sublument

 Andrea Riezzo crea con ispirazione, creatività e tecnica fotografie notturne con la tecnica del light-painting.

Influenzato dal lavoro di Eric Paré, artista di Montréal che crea immagini suggestive in studio e all'aperto, Andrea sceglie di proiettare sensazioni e tecniche nel proprio territorio, il Salento, raccontandolo in maniera unica e fortemente evocativa.

Dal 2017, questo lavoro ha raccolto curiosità e favore da parte del pubblico. Il light-painting è di per sé una tecnica suggestiva. Il luogo dove si scattano le foto è completamente buio e il soggetto inquadrato è circondato da una fonte luminosa in movimento. Di solito, si utilizzano tubi semi-trasparenti illuminati da torce elettriche e si definisce painting proprio perché, così come un artista dipinge con un pennello, il fotografo disegna il movimento della luce attraverso questi particolari strumenti.

Collaborazioni e pubblicazioni

Per Andrea il set ideale di Sublument è tra le spiagge nascoste del Salento. Qui la figura umana trova una cornice naturale perfetta. L'emozione è contagiosa e coinvolge non solo gli artisti e gli operatori del settore. Nel 2018 una coppia di turisti in Salento per una vacanza chiede ad Andrea di realizzare un servizio fotografico una foto con questa tecnica così particolare. È solo l'inizio.

Il lavoro di Sublument inizia ad attirare anche i professionisti internazionali. È il caso di Alexis Fawx, che vola da Las Vegas per vivere una settimana in Salento e giocare con la luce di notte. La rivista europea Amateur Photographer inserisce in un articolo dedicato al tema light-painting Andrea come uno dei sei massimi esperti in questa tecnica.

Con grande sorpresa, il fotografo si ritrova accanto al suo ispiratore e maestro Eric Parè (Canada). Tra gli altri, figurano importanti personalità della fotografia internazionale: Daniel Gonzàlez Garcia (Mexico), Dennis Wolf (Germany), Rod Evans (Australia) e Katrina Brown (USA).

La natura non fa sconti: è l'Uomo che può deciderne il destino. Andrea col suo progetto Sublument ha scelto di raccontarlo con opere d'arte fotografiche, affrontando con coraggio le sfide del futuro e scegliendo un punto di vista unico con un pennello di eccezione: la luce.

light-painting

La crescita del progetto

Il light-painting di Andrea Riezzo e del progetto Sublument raggiunge il suo picco a settembre, quando le spiagge non sono più prese d'assalto ma il clima mite e una leggera brezza che viene dal mare offre l'atmosfera ideale per realizzare scatti unici.

La voce si espande come la luce in movimento negli scatti di Andrea. Tantissimi visitatori arrivano così in Puglia per scoprire luoghi incantati e nascosti dove la notte fa da sfondo al sogno e all'emozione. Una storia d'amore, un percorso per ritrovarsi, conoscere una nuova città, vivere un viaggio in un Paese lontano... Tutto questo viene raccontato da Andrea con una tecnica che trasforma la luce in sfondi e geometrie, grazie anche alle lunghe notti passate in spiaggia a scattare con i suoi amici.

Un altro strumento molto particolare che l'artista sa destreggiare con maestria nel light-painting sono gli effetti pirotecnici, le "fontane di luce" e le scintille usate nelle feste. Donano un effetto unico e arricchiscono i disegni realizzati con i light tubes.

Infine, lo strumento più "estremo" come la lana d'acciaio (steel wool). In questa tecnica, il gioco di luci è dettato dal fuoco, per un effetto più drammatico donato dall'acciaio reso incandescente.

light-painting

Ridurre al minimo l'impatto dell'uomo

L'inquinamento luminoso e l'impronta sempre più pressante dell'Uomo possono minacciare la resa di una buona foto. Per poter ottenere la suggestione unica che solo gli scatti realizzati in light-painting sanno regalare, serve che intorno ci siano solo le stelle.

Questo è solo l'inizio del viaggio. Oggi c'è una nuova tappa, fondamentale non solo per la vita di Andrea e del progetto Sublument. Con il nuovo portale online dedicato al progetto, ora l'idea è di diffondere le opere d'arte fotografica realizzate con questa tecnica attraverso gli NFT.

Così, questi scatti così suggestivi non saranno solo frutto di una commissione, ma saranno riconosciute come opere d'arte digitali e il nuovo sito accompagna questa sfida verso il futuro.

L'inquinamento luminoso, invece, disturba la composizione e "spegne" la magia che si rivela davanti all'obiettivo. In più, ci sono dei periodi dove non è possibile scattare una foto all'esterno, perché le spiagge sono piene di turisti. L'impatto umano gioca quindi un ruolo importante e non solo come soggetto delle foto.

Le opere d'arte di Sublument sono anche un invito a preservare l'incanto del Salento, per metterlo davvero a disposizione di tutto il mondo. La natura non fa sconti: è l'Uomo che può deciderne il destino. Andrea ha scelto di raccontarlo con opere d'arte fotografiche, affrontando con coraggio le sfide del futuro e scegliendo un punto di vista unico con un pennello di eccezione: la luce.

Il progetto Sublument è pronto ad affrontare il presente e il futuro con uno slancio in più, forte della sua storia.